Spazio ArcoStudio

Lo Spazio ArcoStudio, dove agisce lo staff dell’associazione ArcoStudio, contiene l’archivio, la biblioteca-emeroteca teatrale e generalista, e l’archivio giornalistico, con annessa collezione di Tuttoquotidiano, di Mario Faticoni. Contiene anche un pianoforte e la dotazione tecnica per piccoli eventi scenici. Dal 2003, anno dell’estromissione dal Teatro dell’Arco de Il crogiuolo diretto da Mario Faticoni da parte del Demanio statale, e per gli anni successivi, lo spazio è stato l’ufficio-archivio di quella formazione.


ASSOCIAZIONE ARCOSTUDIO

L’associazione ArcoStudio nasce il 31 gennaio 2017 per conservare e valorizzare l’archivio teatrale, giornalistico e saggistico di Mario Faticoni. Ne fanno parte Simona Loddo, Valentina Pisu, Davide Cau, Salvatore Spano, Paola Abis, Elena Faticoni e Massimiliano Faticoni.

Agisce a Cagliari presso lo Spazio Arcostudio di via Portoscalas 17, già noto all’opinione pubblica per aver ospitato negli anni recenti il Teatro da camera de lI crogiuolo.

IL SIPARIO CHE SI RIAPRE

L’Associazione culturale “ArcoStudio” nasce il 31 gennaio 2017 per iniziativa di Mario Faticoni, protagonista per cinquant’anni della vita culturale sarda. Attività racchiusa, oltre che in una grande biblioteca-emeroteca, in un archivio dichiarato d’interesse storico nazionale da Ministero e Soprintendenza archivistica. Per specificità e vastità unico in Sardegna.

Copioni, spartiti, fotografie, video, audio, locandine e manifesti, rassegna stampa, corrispondenza, note artistiche, comunicati stampa.  L’associazione lo pone al servizio della collettività, con speciale riguardo a quella giovanile e scolastica.

Giovani ricercatori lo possono consultare, ma anche elaborare-sperimentare drammaturgicamente, con performances, pubblicazioni, mostre, cortometraggi, produzioni radiofoniche.

Ricupero di un sentimento. E  della vita ancora vibrante di passione e ideali che l’avvolgeva, trenino che sale in Castello, famiglie al Giardino d’estate, la Callas a fare Traviata. Dono, apprendimento di una lontana gioia, nutrimento  per la lotta.

Riemersione di emozioni.

Il tempo del teatro universitario, e di mamma Rai che lo tiene saldo. Della cooperativa Teatro Sardegna allo scontro con i potenti, con labbra bianche, miniere e rivolte popolari.

Il tempo del crogiuolo, e un boccale di birra per Brecht.  Repubblica e Corriere a Cagliari per Pinter e Ginzburg, Dettori e il suo Canto a Genova e Napoli. In scena lo scudetto di Riva, in prima sulla Gazzetta l’Arco. Scandaloso canto. E di Godot il dolce incanto. Di Fortini e Sulis l’amaro, di Gaber e Bianciardi lo sberleffo. Resistenze e comunismi traditi, infine, con Rea e Morselli. E belle prove d’attore.

La pagina è stretta, occorre la scena.

Sentite il fruscìo del sipario che si riapre?

Soci

Elena Faticoni docente dello Stato dal 1967 al 1989, Amministratore  società di servizi per i Trubunali della Sardegna idal 1990 al 2010, Amministratore società di Organizzazione Congressuale Irform dal 1989 al 2010, Amministratore dell’Agenzia di Formazione professionale Centro Studi Athena dal 2003 al 2010 nonché Presidente di Organismo di Mediazione Civile e Ente di Formazione accreditato dal Ministero di Giustizia, Vicepresidente dell’Associazione culturale Il Crogiolo dalla costituzione al 2016. Progettista  formativa per figure professionali Resocontista Giudiziaria ed Assembleare, Organizzatori Congressuali, Gestori  del Rischio, Marinaio di Porto Turistico, Petito Fonico Forense, Mediazione Civile.

Massimiliano Faticoni nato a Cagliari, si occupa di telecomunicazioni per Tiscali. Da sempre appassionato di musica, teatro, cinema e fotografia. Darà un supporto organizzativo e alla comunicazione dell’Associazione.

Simona Loddo nata a Cagliari, studentessa in Scienze della Comunicazione dell’Università degli studi di Cagliari, nel 2016 inizia a collaborare con Mario Faticoni con mansioni organizzative e di segreteria diventando successivamente membro dell’Associazione ArcoStudio. Sempre nel 2016 partecipa a un corso avanzato di regia cinematografica finalizzato alla realizzazione di un cortometraggio, organizzato dal CELCAM, in collaborazione con l’associazione Notorius, e tenuto da Enrico Pau. Nel 2015 partecipa alla quarta edizione del Babel Film Festival in qualità di giurato per l’assegnazione del premio “UNICA”. Nel 2012 frequenta un corso di formazione professionale per graphic designer presso AFS S.r.l.

Valentina Pisu nata a Cagliari, si laurea in Lettere moderne nel 2011 presso l’Università degli Studi di Cagliari, nel 2013 ottiene la qualifica di Tecnico bibliotecario. Lavora presso biblioteche comunali e specifiche per ragazzi. Alla fine del 2015 inizia a riordinare e a occuparsi dell’Archivio privato di Mario Faticoni e diventa membro dell’Associazione ArcoStudio.